News

The People vs Kanye: lascia il palco dopo 15 minuti di polemica contro tutti

20 Novembre 2016

The People vs Kanye: lascia il palco dopo 15 minuti di polemica contro tutti

Dopo le dichiarazioni su Jay-Z e su Donald Trump, Kanye West si trova in una situazione scomoda. Sabato sera durante la sua data a Sacramento del Saint Pablo Tour ha peggiorato ulteriormente le cose, mettendosi contro sempre più gente.
Kanye si presenta con un’ora e mezzo di ritardo, ma parte lo stesso col piede giusto presentandosi con Kid Cudi sul palco, con il quale mette alle spalle i precedenti dissidi con un emozionante abbraccio.

Dopo sole tre canzoni, Kanye comincia una delle sue solite lunghe polemiche, questa volta allargando la mira a nuovi obiettivi:

  • Inizialmente rivolge tutti i suoi attacchi verso le radio che fanno sentire sempre le stesse cose perchè sono obbligate a farlo, riferendosi soprattutto a “For Free” di Drake e DJ Khaled. Chiarisce però che non ha nulla contro i due artisti (“Khaled, I love you, I know you’ve got killers in Miami, please do not send them at my head”)
  • Poi è il turno di Obama, che secondo lui non ha potuto rendere l’America grande perché non poteva essere sé stesso, doveva essere perfetto ed essere perfetti spesso non cambia le cose.
  • Sorprendentemente poi si rivolge a Beyoncé, che ha spesso difeso a spada tratta (senza che lei lo chiedesse, ndr) e per cui si è addossato l’odio della gente per sette anni. Parlando di Bey, si riferisce ad un episodio in particolare in cui, a quanto sembra, la cantante texana si sarebbe esibita dal vivo solamente ai VMA solamente se avesse vinto il premio di video dell’anno (per Formation, ndr) contro Hotline Bling e Famous.
    Anche in questo caso, non vuole che la gente se la prenda con Beyoncé (e nemmeno con Taylor Swift).
  • Torna a Jay-Z: “Jay Z, call me, bro. You still ain’t call me. Jay Z, call me. Hey, bro, Jay Z, I know you’ve got killers. Please don’t send them at my head. Just call me. Talk to me like a man”
  • Comincia a prendersela con la gente che lo fischia, continuando a dare lezioni di vita prendendo come esempio le presidenziali americane: “If you keep following old models, your ass is going to get Hillary Clinton’d. . It’s a new world. Feelings matter. Because guess what? Everybody in middle America felt a way, and they showed you how they felt […] It’s a new world Barack. It’s a new world Jay Z. Hey, don’t send killers at my head, bro, this ain’t the Malcom X movie.”
  • Dopo aver continuato ad attaccare (ne ha anche per Mark Zuckerberg e Shia LaBeouf), decide di abbandonare il palco (dopo 3 canzoni e 15 minuti di rant), attirando ancora più odio da parte del pubblico, che ha cominciato a urlare “Fuck Kanye” per la mezz’ora successiva.

Qui trovate il video dell’accaduto per vedere coi vostri occhi.

Kanye West si sta mettendo in una situazione sempre più pericolosa, che ricorda molto il periodo che ha seguito il celebre episodio con Taylor Swift ai VMAs.

We still love you Kanye, ma calmati ‘npochino.

Il più famoso blogger senza fama. Non ha sempre ragione ma non ha mai torto.
Leave a comment

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi