Recensioni

D.R.A.M. – Big Baby D.R.A.M. • Recensione

24 Ottobre 2016

author:

D.R.A.M. – Big Baby D.R.A.M. • Recensione

L’avete mai sentita “Broccoli”? Beat contagioso e orecchiabile, con tanto di flauto; il freshman Lil Yachty, l’incubo del purista medio, che apre le danze con una serie di grezzate improbabili una dietro l’altra, per poi lasciare il posto all’effettivo autore della canzone, questa specie di Post Malone nero [bel paradosso] che con una nonchalance unica sigilla un singolo da Top 10 Billboard con due milioni and counting di copie vendute sul suolo americano.
Sarebbe facile liquidare la sua parabola di pubblicazioni come quella del classico one-hit wonder che finisce per rilasciare un mediocre disco d’esordio, ma non solo la storia ci insegna che per ogni situazione appartenente alla prima casistica ne esista un’altra all’opposto [si veda l’exploit dell’anno scorso di Fetty Wap], sembra anche già chiaro che con un album del genere, il nostro Big Baby D.R.A.M. abbia tutte le carte in regola per affermarsi nell’attuale rap game.

Già lo si capisce quando si vede per la prima volta la meravigliosa copertina [che si inserisce nella tradizione degli artwork cinofili di quest’anno], ne si ha la conferma quando si lascia parlare la musica. Dal canadese che si è ispirato a Cha Cha per una sua hit planetaria, D.R.A.M. prende a sua volta un’incredibile versatilità nello switchare dal rappato al cantato [passando per tutte le possibili sfumature intermedie], caratteristica oramai sempre più diffusa ma che nel caso del nostro non cessa mai di stupire per la sua flawlessness, fattore che finisce per ricollegarlo anche ad un altro dei protagonisti dell’annata rap in corso, quel Chance The Rapper il cui Coloring Book è un involontario predecessore di questo disco [e nel quale lo stesso D.R.A.M. già si prendeva cura di un interludio, mentre qui il Social Experiment produce l’opener].

Il sottotesto gospel e religioso di quel candidato al titolo di RAOTY qui manca, ma il fil rouge che collega i due progetti è sicuramente quello di una certa soulfulness e ilarità, che nel caso dell’autore di Broccoli viene ulteriormente amplificata dal fatto che egli sia sostanzialmente un buontempone, incredibilmente dotato ma pur sempre un buontempone, il cui unico fine predisposto della sua musica sia quello di spargere good vibes nel mondo, intento che è un pò il collante di un disco che esplora generi e sottogeneri senza un disegno preciso [non disdegnando comunque qualche pausa di riflessione tra una traccia e l’altra], ma contemporaneamente senza quell’assenza di personalità che determina spesso “l’effetto compilation”, proprio di molti dischi dai credits eterogenei.
Che si tratti di accenni trap [In A Minute / In House], glam rock [Misunderstood, non a caso con l’adeguatamente genderblending Young Thug], neo soul [Wifi, con la regina Badu oramai confermatasi supporter di parecchi suoi allievi, nonchè amante delle canzoni a tema devices digitali, quest’ultimo caro anche allo stesso Big Baby a giudicare da parecchi testi di quest’album], synth funk [quella Outta Sight che pare firmata da un Toro y Moi / Kaytranada], il D.R.A.M. dimostra di volta in volta di saper gestire ogni situazione con una versatilità ed un savoir-faire innati, di quelli propri dei fuoriclasse, titolo che a Shelley Marshaun Massenburg-Smith [nome anagrafico del nostro] sembra proprio non stare affatto stretto.

 

BigBabyDRAM
  • 7.5/10
    Produzione - 7.5/10
  • 7.9/10
    Testi - 7.9/10
  • 8.6/10
    Delivery - 8.6/10
  • 8/10
    Originalità - 8/10
8.4/10

Riassunto

Nonostante il senso dell’acronimo sia Does Real Ass Music, questo Big Baby D.R.A.M. rappresenta invece uno dei più freschi, solidi e divertenti esordi ufficiali del 2016 in zona hip-hop.

Sending
User Review
5.5/10 (2 votes)

I just fucked your bitch in some Gucci flip flops
Leave a comment

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi