Recensioni

Kevin Abstract – American Boyfriend: A Suburban Love Story • Recensione

23 Novembre 2016

Kevin Abstract – American Boyfriend: A Suburban Love Story • Recensione

Fresco di diverse co-sign dai siti di musica più influenti come Complex, Billboard e Pigeons & Planes, Kevin Abstract è pronto a tornare in scena con il suo secondo album da solista “American Boyfriend: A Suburban Love Story”.
Oltre al suo album di debutto “MTV1987”, Kevin si è fatto conoscere come uno dei membri dei BROCKHAMPTON, che quest’anno hanno fatto uscire anche il mixtape di debutto “All-American Trash”.

Per questa nuova era discografica, Kevin rilascia un primo singolo chiamato “Echo”, dove racconta le sue lotte quotidiane e della sua fuga da casa e dai problemi con la sua famiglia. La sua personalità emerge in tutto l’album: Kevin ci porta nei meandri della sua personalità in “Papercut” in cui deve ancora nascondere la sua bisessualità e pensa a come sarebbe facile la vita se fosse eterosessuale.
Pensieri che continuano a turbarlo in “Miserable America”, una delle tracce chiave del progetto, un’ulteriore oppressione da parte della società (in questo caso americana) che non gli consente di vivere libero per colpa delle persone che lo circondano (una madre omofoba, un migliore amico razzista e un partner che non ha il coraggio di presentarlo ai suoi genitori). La miserable America ha ormai annientato la sua persona e non può più essere sé stesso. Il pezzo arriva al climax con la frase “I DON’T CARE”, in cui arriva il momento di “uscire dall’armadio” e di amare (il suo american boyfriend).

Kevin stesso ha dichiarato che è stato difficile esprimere tutte le sue emozioni e rivelare parti di lui che ancora non tutti sapevano. Oltre a una vera rivelazione ai fan, è stato uno strano modo di annunciare la sua vera persona anche davanti agli amici e collaboratori in studio mentre l’album prendeva forma.

Il tappeto musicale è molto vario. Kevin si è evoluto come artista e ha fatto un progetto compatto che dura poco più di 30 minuti, in cui ha inserito diversi tipi di influenze: tra cui ballad alla Frank Ocean o sonorità indie-rock alla Coldplay come in Tattoo e Yellow. È un tragitto sperimentale che unisce le sue radici più rap (come in Blink) e altre parti più cantate in un grande melting pot di suoni.

American Boyfriend: A Suburban Love Story è un album che va ascoltato e capito per essere assimilato al meglio; un progetto che dopo il primo ascolto fa venir voglia di abbracciare Kevin e dirgli che noi fan siamo con lui.

  • 8.5/10
    Produzione - 8.5/10
  • 8/10
    Testi - 8/10
  • 8/10
    Delivery - 8/10
  • 7.5/10
    Originalità - 7.5/10
8.2/10

Riassunto

La storia di un ragazzo che è “uscito dall’armadio” nel migliore dei modi con uno degli album più belli dell’anno.

Sending
User Review
0 (0 votes)
Leave a comment

Rispondi